In tutte le culture e in tutti i popoli del mondo, “acqua” è da sempre sinonimo di vita.

La sua presenza è imprescindibile ovunque sorgano vegetazione, nutrimento e abbondanza. La vita giunge proprio dal mare, dove la maggior parte delle creature è nata e si è evoluta prima di spostarsi sulla terraferma. Anche in seguito a questo passaggio, l’importanza dell’acqua è rimasta fondamentale per garantire la sopravvivenza delle specie animali e vegetali. Tutte le culture primitive si stabilirono proprio nei pressi di corsi o bacini d’acqua per avere un rifornimento costante.

In occasione della giornata mondiale dedicata all’acqua, ecco qualche curiosità e statistica per aiutarci a capire l’importanza di questa preziosissima risorsa. 

Alla ricerca delle fonti

L’acqua è un elemento così importante per la vita che l’uomo ha cominciato a cercarla persino su altri pianeti: nei luoghi in cui è stata trovata, infatti, si sono quasi sempre scoperte delle forme di vita, anche se a livello di microrganismi.  

La vita sul nostro pianeta è possibile grazie ad una sequenza di fattori importantissimi e uno fra questi è proprio la presenza dell’acqua, che ne ricopre circa il 71% della superficie: noi stessi, come esseri umani, siamo fatti per più del 60% di acqua. 

Nonostante sia l’elemento maggiore per quantità, soltanto il 3% è acqua dolce e meno dell’1% è potabile: questo ne rende particolarmente difficile la reperibilità nei Paesi più poveri. 

Secondo il rapporto UNICEF del 2019 ancora oggi 2,2 miliardi di persone al mondo non hanno regolare accesso a dei servizi idrici sicuri e ciò include l’acqua potabile. Questo è un motivo più che valido per ricordarci di non sprecare l’acqua, poiché essa è un bene estremamente raro e prezioso.

Per fortuna l’acqua non è un ciclo chiuso: per quanto si usi e si riusi, essa tornerà sempre al mare tramite i fiumi e poi ricadrà sulla terra sotto forma di pioggia. Tuttavia, se la pioggia che poi ricadrà sarà inquinata o contaminata si ridurranno drasticamente le quantità di acqua utilizzabile. Per questo è così importante combattere il riscaldamento globale.

La giornata internazionale dell’acqua

Nell’ormai lontano 1992 fu indetta per la prima volta la Giornata Internazionale dell’acqua. Questa ricorrenza cade il 22 marzo di ogni anno e il suo scopo principale è quello di sensibilizzare non solo i governi di tutto il mondo, ma anche le persone comuni sull’importanza delle risorse idriche e sulla necessità di utilizzarle correttamente, senza sprechi e limitando l’inquinamento.

Ogni anno questa giornata sceglie un tema diverso su cui basare le discussioni e i temi principali: per esempio, nel 2017 il leitmotiv era “Perché sprecare l’acqua?”, mentre l’anno scorso è stato “L’acqua e i cambiamenti climatici” visto il collegamento diretto fondamentale tra l’acqua e i problemi ambientali del mondo. 

Quest’anno il tema è strettamente collegato a quello dell’anno passato: “Valorizzare l’acqua”, poiché è facile dimenticare la sua importanza nella vita di tutti giorni, avendone sempre una quantità pressoché illimitata a disposizione. 

Ma come abbiamo già sottolineato, non tutto il mondo gode di questo privilegio e, seguendo la scia del tema dell’anno scorso, l’edizione del 2021 si ripromette di approfondire ulteriormente questo concetto.

“Non conosciamo mai il valore dell’acqua finché il pozzo non si prosciuga”

– Thomas Fuller –

La salute passa per l’acqua

Anche per il nostro corpo e per la nostra salute è molto più sano bere della semplice acqua rispetto a qualsiasi altra bevanda. L’acqua ha infatti molte proprietà benefiche per il nostro organismo, ad esempio:

  • Migliora la digestione;
  • È molto dissetante;
  • Aiuta i reni a mantenersi sani;
  • Combatte la stitichezza; 
  • Fa bene alla pelle.

Soprattutto quando si fa molta attività fisica, è necessario assumere la giusta quantità d’acqua per compensare quella persa attraverso la sudorazione, sia per mantenere il giusto livello di liquidi che per aiutare la termoregolazione del corpo a mantenersi stabile. 

Ricordati quindi di bere sempre la giusta quantità d’acqua ogni giorno, di preferirla rispetto alle bevande gassate e zuccherate, ma soprattutto cerca di sprecare meno acqua possibile: chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti o opta per una doccia veloce anziché un bagno. 

Il futuro è nelle nostre mani e il modo in cui impieghiamo l’acqua sarà determinante per lasciare un mondo migliore alle nuove generazioni.

Nelle piccole azioni di tutti i giorni possiamo fare la differenza: tante gocce insieme formano un oceano.

“L’acqua è la materia della vita. È matrice, madre e mezzo. Non esiste vita senza acqua”

– Albert Szent-Gyorgyi –

Lascia un commento

LifeArea è felice di presentarvi il CALENDARIO DELL’AVVENTO 2021

Tantissimi sconti e promozioni Approfittane regalati o regala benessere per questo Natale!

SCOPRI!